I luoghi rappresentativi delle manifestazioni dell'artigianato in Umbria, le lavorazioni del legno, del rame, della ceramica, del ferro battuto, visita guidata al museo della ceramica di Deruta
 

Arte e Artigianato in Umbria

 
 
manifestazioni dell'artigianato in umbria
 
Artigianato e Arte affondano le radici nei secoli, tramandando di generazione in generazione i segreti delle lavorazioni.
Diventano famose i tessuti di Perugia, assumono rinomanza e pregio anche i tovagliati e i merletti di Orvieto, il ricamo di Assisi e di Città di Castello. Celebri le ceramiche di Deruta, le majoliche di Gubbio e di Gualdo Tadino, si intensifica la produzione del ferro battuto e la lavorazione del legno di Città della Pieve, Gubbio, Cascia, Assisi, Montone e Magione.


Ceramica, terracotta, tessitura, ferro battuto, legno e restauro non sono soltanto semplici categorie merceologiche di un comparto produttivo di grande peso nell’economia della Regione, a soprattutto declinazioni di altrettante espressioni d’arte delle quali la Regione dell’Umbria è fiera custode.
 
Ceramiche di Deruta (Clicca l'immagine per aprire il collegamento)
Lavorazione del legno (Clicca l'immagine per aprire il collegamento)
Lavorazione dei tessuti (Clicca l'immagine per aprire il collegamento)
Lavorazione del ferro battuto (Clicca l'immagine per aprire il collegamento)
 
 

Lavorazione del legno

 
L'artigianato artistico del legno, diffuso in tutta la regione, ha una lunga e ricca tradizione.
Numerose sono le testimonianze, visibili ancora oggi, di questo fervore artistico: il cinquecentesco coro della chiesa di San Pietro a Perugia, quello della Cattedrale di Todi, opera del Bencivenni, tra le più preziose del XVI secolo, gli stalli e il pulpito del Collegio del Cambio (sec. XV) anch'esso a Perugia.
Le specializzazioni degli artigiani in questo campo vanno dalla produzione di infissi, di mobili, di strumenti musicali, fino alla riparazione di tutta una serie di strumenti usati in agricoltura.

Fu Città di Castello che divenne, e lo è tuttora, il centro più importante per la produzione e lavorazione del mobile antico.
L’ artigianato a Gubbio ha conservato tradizioni ed abitudini di un tempo, attività legati ai modi di produzione dalle radici antichissime.
Dal 1978, a Gubbio, esiste la “Scuola di Liuteria” (con sede attuale in Piazza S.Pietro, presso l'antico Monastero di S. Pietro) che ospita allievi provenienti, oltre che dall'Italia, anche da altri Paesi Europei ed Extra-Europei. Il programma didattico prevede esercitazioni pratiche per la costruzione di strumenti musicali come Violini, Viole, Violoncelli, Liuti e Chitarre classiche ma anche materie teoriche quali: Disegno, Musica, Storia dell'Arte, Chimica, Acustica, Tecnologia del legno.

La valorizzazione delle produzioni in legno, particolarmente curata in tutta la regione, è affidata ad una nutrita serie di mostre e di esposizioni, tra le quali è d’obbligo ricordare la Mostra Nazionale dell’antiquariato che si tiene ogni anno ad Assisi.
versione in lingua italiana english version

escursioni giornaliere

Noleggio auto per matrimoni

contattaci su Skype

seguici su Facebook seguici su Twitter seguici su Youtube


Nominativo :
Email
Autorizzo InUmbriaHotel.com al trattamento dei miei dati personali (all’art.13 del D.lgs.196/2003)
I luoghi rappresentativi delle manifestazioni dell'artigianato in Umbria, le lavorazioni del legno, del rame, della ceramica, del ferro battuto, visita guidata al museo della ceramica di Deruta
Tifernate Eugubino Perugino Trasimeno Assisano Folignate Tuderte Spoletino Orvietano Valnerina Ternano e Amerino